In merito alla possibilità di vaccinazione di conviventi e caregivers si precisa che:

  • I conviventi e caregivers di disabili gravi (L.104 art.3 comma 3) possono prenotare la vaccinazione nel portale di Poste Italiane contestualmente alla prenotazione del soggetto disabile accedendo con il Codice Fiscale e la Tessera Sanitaria dello stesso e fino ad un massimo di 3 persone
  • Da oggi 16 aprile i i conviventi e caregivers di soggetti disabili gravi già vaccinati o non vaccinabili per età (minori) possono prenotare la vaccinazione con il Portale di Italiane sempre accedendo con il Codice Fiscale e la Tessera Sanitaria del soggetto disabile.
    I conviventi e caregivers di soggetti estremamente vulnerabili possono essere vaccinati contestualmente al soggetto interessato presentandosi spontaneamente al centro vaccinale solo se il soggetto estremamente fragile appartiene ad una delle categorie individuate mediante * nella tabella 1 delle Raccomandazioni Ministeriali in allegato e più precisamente:

    1. pazienti affetti da malattie neurologiche in trattamento con farmaci biologici o terapia immunodepressiva
    2. pazienti con malattie autoimmunini – immunodeficienze primitive con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza
    3. pazienti con immunodeficienza secondaria a trattamento terapeutico
    4. pazienti oncologici o oncoematologici in trattamento con farmaci immunosoppressori, mielosoppressori o a meno di 6 mesi dalla sospensione della cura
    5. pazienti in lista di attesa di trapianto o trapiantati di organo solido
    6. pazienti in attesa di trapianto o trapiantati di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo 3 mesi e fino ad 1 anno da quando viene sospesa la terapia immunosoppressiva
    7. pazienti trapiantati di CSE anche dopo 1anno che abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite in terapia immunosoppressiva.

    I conviventi o caregivers dei soggetti definiti estremamente vulnerabili inseriti nella tabella 1 delle Raccomandazioni Ministeriali non individuati mediante * dovranno attenersi per poter essere vaccinati al criterio della età anagrafica.