Regione Lombardia in occasione della riapertura delle scuole ha predisposto delle nuove linee guida inerenti la gestione dei casi Covid a livello scolastico.
Sul sito di regione sono presenti domande e risposte su presenza, percorso semplificato per i tamponi ed iter per segnalazioni.

Gli aspetti più rilevanti sono i seguenti:

AUTOPRESENTAZIONE

 
1.    L’alunno o il personale scolastico che presentano insorgenza di sintomi possono effettuare il tampone senza prenotazione, gratuitamente, sia che presentino sintomi a scuola o fuori dall’ambiente scolastico studente
 
2.    Al momento della presentazione  deve sempre essere consegnata  l’autodichiarazione mediante uno dei modelli:
Modulo 1 Autodichiarazione personale scolastico
Modulo 2 autodichiarazione studenti minorenni
Modulo 3 Autodichiarazione studenti maggiorenni.
 
3.    L’autodichiarazione deve essere timbrata dalla scuola nel caso in cui lo studente presenti sintomi a scuola e nel frattempo deve sempre essere contattato il pediatra o il medico di assistenza primaria, mentre nel caso di presentazione dei sintomi a casa deve essere contattato il pediatra o il medico, in caso di indicazione di effettuare il tampone è comunque necessario compilare l’autodichiarazione
 
4.    In caso di tampone molecolare positivo, fino alla fine dell’anno scolastico, verrà effettuata  la ricerca di varianti qualora la carica virale sia tale da poterlo permettere.
  

ALTRA MODALITA’ RICHIESTA/ESECUZIONE TAMPONE

 
5.    I pediatri che hanno aderito al progetto relativo alla esecuzione di tamponi antigenici presso il proprio studio possono eseguire il tampone in minore sintomatico sia allontanato dalla scuola che risultato sintomatico in ambiente extrascolastico. Si conferma che la positività del tampone antigenico in soggetto sintomatico è sufficiente per fare diagnosi. L’esito deve essere inserito nel portale 4D e in questi casi non verrà ricercata la variante.
 
6.    In alternativa alla autopresentazione il pediatra può chiedere il tampone molecolare mediante il portale 4D utilizzando con la categoria 00B RIENTRO ESTERO che permette la ricerca della variante.
 

CASI

 
7.    In caso di tampone positivo l’isolamento, anche in caso di positività alla variante,  finirà dopo 10 giorni ( dalla data del tampone positivo o dall’inizio dei sintomi, dopo almeno tre giorni di assenza di sintomi) con esecuzione di tampone con esito negativo a partire dal 10° giorno  o dopo 21 giorni di isolamento se tampone positivo, dopo almeno 7 giorni di benessere.
 

CONTATTI STRETTI

 
8.     Per  contatti stretti di caso scolastico vengono considerati tutti gli studenti dell’intera classe presenti nelle 48 ore precedenti scolastici di caso. L’isolamento viene disposto da ATS unicamente a seguito di caso accertato mentre i contatti di caso sospetto non devono essere sottoposti ad isolamento in attesa di esito di tampone.
 
9.     Il personale scolastico che abbia osservato le norme di distanziamento interpersonale, l’igienizzazione delle mani, l’uso della mascherina non è da considerarsi di norma contatto stretto a partire dalla scuola secondaria, viene invece considerato contatto stretto per nido e scuola primaria. Il personale scolastico equiparato a tutti gli altri lavoratori deve rientrare in servizio solo con esito di tampone negativo. Fino a negativizzazione del tampone può essere rilasciato dal medico di assistenza primaria il certificato INPS.
 
10.  L’isolamento del contatto stretto termina dopo 14 giorni senza esecuzione di tampone. Tale possibilità deve essere la scelta preferenziale.  Qualora il genitore in accordo con il pediatra o il medico di assistenza primaria ritenga opportuno sottoporre lo studente al tampone, può effettuarlo su richiesta specifica del pediatra o del medico, mediante il portale 4D, a partire dal 10° giorno. La negatività del tampone interrompe l’isolamento.   Per i pediatri che eseguono tamponi antigenici presso lo studio è possibile eseguire un tampone antigenico. Se invece il tampone verrà richiesto tramite portale verrà sempre eseguito un tampone molecolare. Non è possibile inviare in autopresentazione un minore per l’esecuzione del tampone di fine quarantena. Deve sempre essere prenotato.
 
11.  In caso di contatto stretto di soggetto con riscontro di positività ad una variante, la quarantena del contatto dovrà durare necessariamente 14 giorni e la riammissione potrà avvenire esclusivamente con tampone negativo. Il tampone in questo caso verrà richiesto direttamente da ATS.
 
12.  Esclusivamente per gli alunni , contatti stretti di caso  che rientrano nella fascia di età 14-19 anni frequentanti le scuole secondarie di secondo grado è possibile prenotare a partire dal 5° giorno dall’ultima esposizione di caso positivo un tampone antigenico da eseguire presso una delle Farmacie che hanno dato la disponibilità. La prenotazione potrà avvenire mediante il portale www.prenotasalute.regione.lombardia.it sezione “Prenota un tampone Covid per la scuola” o dalla “APP SALUTILE prenotazioni” mediante l’utilizzo di un codice identificativo che arriverà tramite SMS al numero di cellulare comunicato alla scuola. L’esecuzione del tampone con esito negativo non determina l’interruzione dell’isolamento. Mentre il riscontro di tampone antigenico positivo, esclusivamente in questo caso, sebbene il soggetto sia asintomatico, è sufficiente per fare diagnosi, in quanto presente il link epidemiologico.
 
13.  Da ultimo si precisa che in caso di necessità di assistenza di un minore di età fino ai 14 anni contatto stretto di caso  da parte di un genitore vi è la possibilità per il genitore di usufruire di un congedo secondo le indicazioni di INPS.